Chiesa Parrocchiale di San Sebastiano - Fraz. Sulpiano

Parrocchiale di San Sebastiano
Parrocchiale di San Sebastiano

La costruzione della Chiesa di San Sebastiano venne progettata tra il 1760 ed il 1763, quando il parroco propose di mettere in esecuzione il trasferimento della vicina parrocchia di Rioglio, ormai cadente, nella borgata Sulpiano. La realizzazione fu eseguita dal capomastro Giuseppe Derossi, coadiuvato da maestranze locali, il quale iniziò l’erezione dei muri perimetrali intorno al 1770. I lavori subirno lunghe soste per la mancanza di fondi e solo nel 1817 fu consacrata ed aperta al culto. La facciata, realizzata a doppio ordine architettonico e conclusa da un timpano, è suddivisa in quattro lesene. Il portale risulta sormontato da una lunetta ad arco ribassato. Numerosi sfondamenti ne riquadrano poi il fronte che si esaurisce centralmente con due oculi tamponati. L’interno è costituito da un’unica navata con quattro cappelle laterali. Dietro l’altar maggiore si trova un coro ligneo con al centro uno stallo decorato a fiori. Rilevante, nella prima cappella a destra dedicata a Santa Caterina, un dipinto attribuito al Moncalvo (o alla sua scuola) raffigurante la Santa vestita con abito rinascimentale, inginocchiata ai piedi della B.V. col Bambino. Nella cappella di sinistra, dedicata a San Giuseppe, un dipinto raffigurante il Santo eseguito da Giuseppe Galimberti.